Effetti Immagini

Pagine

martedì 11 ottobre 2011

Meno male che abbiamo Scajola...

Dopo Bersani, Casini, Fini, Di Pietro e tutto il cucuzzaro cantando, ad invitare il premier a fare il famoso “passo indietro” è Claudio Scajola, un uomo che vanta un curriculum fatto di luci ed ombre che ha esordito affermando che “… il PdL in verità non è mai nato ed è necessaria una casa che porti a compimento il progetto”. Una dichiarazione che appare sorprendente  fatta dall’uomo che è stato coordinatore nazionale di Forza Italia dal 1996 al 2001 e poi dal 1998 sino al 2011 con l’ovvio incarico di rendere esecutivo il progetto.
Appare anche coraggiosa l’iniziativa di proporsi quale moralizzatore del suo ex partito per conto di Bagnasco, da parte di chi nel 1983 finì a San Vittore per una storia di tangenti, per le quali venne poi assolto. Una dichiarazione sicuramente infelice fu quando definì Marco Biagi, il professore ucciso dalle Br: “…un rompicoglioni che voleva il rinnovo del contratto di consulenza” che gli costarono le dimissioni da ministro.
Non sono queste le uniche ombre nella carriera politica di Scajola, fatta però anche di successi vissuti sempre all’ombra di Berlusconi, a cui ora volta le spalle come un Fini qualunque. Personaggio quest’ultimo con il quale condivide anche una disavventura dovuta ad un appartamento, pagato da Scajola 600mila euro ma che valeva 1milione 500mila euro. Qualcuno, sostiene Scajola ci mise a sua insaputa la differenza( chissàperché' queste cose a me non succedono mai).... Scajola si dimise ancora una volta da ministro e non è mai finito nel registro degli indagati.
Se Scajola sia il più adatto, insieme a Fini e tanti altri moralizzatori pubblici, a portare a compimento l’opera intrapresa da Berlusconi costringendolo alle dimissioni o al defenestramento “per dare una nuova casa (!) che porti a compimento il progetto di Berlusconi” si vedrà, anche se per ora l'accenno alla "casa" lascia un retrogusto di ridicolo. I post-comunisti ci hanno provato affidandosi a Bersani, con scarsi risultati. Non ci trovo nessun ragionevole motivo perché i post-democristiani, loro compagni di tante avventure, non ci provino con Scajola.
Ai posteriori l’ardua sentenza...
Ps: sono aperte le iscrizioni al partito del pisello, anche noi donne abbiamo il diritto al voto!!!!!


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie, il commento è in attesa di moderazione.

♥ LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...