Effetti Immagini

Pagine

martedì 4 ottobre 2011

Il professor Tremondi e il buco nero

Esce in questi giorni il primo film prodotto da “Ebooklonyas Editions” e purtroppo ignorato dai mezzi di informazione. Il titolo è “The black hole II” (il buco nero II). È il remake dell’omonimo film di fantascienza che molti ricordano: la novità è che per rendere più comprensibili le complicate teorie scientifiche sui buchi neri abbiamo utilizzato delle metafore prese dalla situazione finanziaria del bilancio pubblico italiano. Per cui in Italia esce col titolo “Il professor Tremondi e il buco nero”. Scena iniziale: il noto Astrofisico Professor Giulio Tremondi dal suo laboratorio scruta lo spazio alla ricerca di paradisi fiscali ancora inesplorati per conto del suo padrone. Flash back: il professore nel film è un luminare inspiegabilmente risparmiato dalla fuga dei cervelli che attanaglia il nostro paese. L’antefatto mostra come fallisce il tentativo di fuga del suo cervello: il neurone unico del professore trova una via di fuga lungo il cavo nasale, ma quando la fuga è quasi compiuta viene risucchiato nella sua sede naturale da una impetuosa corrente ascensionale che percorre il cavo nasale in direzione contraria a quella di fuga. Qui si sprecano gli effetti speciali. Poi si scopre cosa era questa corrente ascensionale: il professore stava aspirando con vigore insospettabile una polverina bianca, che comunque restituisce prontamente al maldestro fuggitivo una certa serenità. La scena tuttavia nel montaggio è stata tagliata, perché ritenuta diseducativa per le nuove generazioni. È stata sostituita da un’altra più soft, in cui si vede il professore intento – pur nel rispetto delle leggi vigenti – a praticare il suo hobby della vivisezione su criceti senza dimora col pretesto di sperimentare dei tagli di bilancio non ancora testati sugli esseri umani. Torniamo ora al tempo principale della narrazione. Il professore scopre all’improvviso che il paese in cui vive si trova a fronteggiare un immenso pericolo. Si siede alla scrivania del suo ufficio, dà uno sguardo distratto alle carte e scopre che nel bilancio dello Stato c’è un grosso buco nero che si allarga a vista d’occhio. Il professore corre ai ripari. Convoca con la massima urgenza il premier, al quale vengono asportate d’urgenza quattro escort che aveva incollato addosso come delle cozze. Lo scandalo viene sanato a posteriori con la nomina a ministro delle quattro ragazze così che il festino assurge per decreto al rango di comitato interministeriale. Per affrontare il pericolo denunciato dal professore Tremondi, viene convocata anche la squadra di governo al completo che per l’emergenza rinuncia a completare le prove del numero di “tip tap” per il programma televisivo “Ballando sotto le Stelle”. Il consesso riunito d’urgenza scopre di avere al suo interno alcuni esperti in catastrofi finanziarie con precedenti in tutto l’universo conosciuto, uomini distrutti che aspettavano l’occasione per riscattarsi. E l’occasione del riscatto si presenta proprio con l’apparizione dell’orrendo buco. Non ci vuole molto a capire che il buco era stato provocato anni prima dal risveglio di un feroce mostro preistorico, risalente all’era glaciale, che per comodità verrà chiamato col nomignolo affettuoso di “governo precedente”. La situazione nel frattempo precipita. Il buco si dirige minacciosamente contro il premier, e nel suo percorso inghiotte di tutto, ospedali, pensioni, scuole, finché il premier affranto è costretto per guadagnare tempo a dare in pasto al famelico buco anche le sue persone più care, come Santoro, Travaglio, Saviano. La mossa si rivela utile perché il buco digerisce a fatica i tre personaggi, ma dopo averli metabolizzati diventa tre volte più aggressivo e minaccioso.
Quando il paese è rassegnato all’inevitabile il professore Tremondi scopre la geniale mossa risolutiva. Visto che il buco è stato causato dal governo precedente, che sarebbe l’attuale opposizione, suggerisce di fare in modo che il governo precedente diventi il governo successivo, cioè la vittima predestinata del buco insaziabile. Per cui la soluzione diventa quella di andare al più presto a nuove elezioni e perderle. In questo modo l’attuale opposizione divenuta nuovo governo, dopo essersi assunto la responsabilità del buco, provvederà da sola a suicidarsi entro pochi mesi come usa fare ogni volta che va al governo. Facendo questo però non mancherà a sua volta di dare la colpa al governo precedente, espediente che potrebbe aprire la strada ad un entusiasmante sequel cinematografico. Noi dello staff di Ebooklonyas ci auguriamo che corriate numerosi a vederlo … dobbiamo rientrare nelle spese sostenute per girare questo film… Grazie anticipatamente a tutti!!

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie, il commento è in attesa di moderazione.

♥ LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...