Effetti Immagini

Pagine

giovedì 8 settembre 2011

MA IERI C’ERA LO SCIOPERO DEI RICCHI?


Grande successo dello sciopero nazionale indetto ieri dalla CIGL. (Io ero lì come osservatrice esterna per conto del ministero della sanità mentale libica). In piazza centinaia di migliaia di parlamentari e calciatori, quest’ultimi al grido di “la palla non è rotonda” rivendicavano i propri diritti senza nessuna distinzione di maglia. Tutti i calciatori sono arrivati ordinatamente con i propri SUV da 2 milioni di euro e con la propria velina ufficiale, qualcuno anche con la velina di scorta. Il rappresentate dei calciatori ha minacciato che i propri iscritti non solo potrebbero stoppare ancora il campionato ma potrebbero anche imparare l’italiano e l’inno di Mameli. La lega calcio ha tremato e si cerca un accordo con il ministero per le pari opportunità per aiutarli a pagare meno tasse. In piazza anche tutti i contribuenti con un reddito dichiarato superiore ai trecentomila euro per protestare contro le vessazioni della manovra economica. Tutti i ricconi, dopo aver pianto miseria con il segretario della CIGL Camusso , hanno dichiarato di essersi molto divertiti e che sicuramente torneranno l’anno prossimo. Tra i più agguerriti il gruppo dei parlamentari ai quali è stata tagliata, anche se meno del previsto, l’indennità. Grandi risate da parte del corteo quando i parlamentari hanno minacciato di incrociare le braccia e di interrompere le loro attività istituzionali quando all'improvviso un gruppo di ricchi comunisti russi in vacanza a Roma hanno aggredito e malmenato manifestanti. Gli sporcaccioni comunisti , armati di spranghe di ferro, tirapugni ed altri oggetti in stile guerriglia, coi volti celati da caschi integrali o passamontagna, si sono avvicinati ai politici, e, dopo averli pesantemente insultati, hanno chiesto loro se volevano anche essere riempiti di botte….Solo il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, ha cortesemente ma fermamente rifiutato e mentre i suoi colleghi subivano un rapido quanto brutale pestaggio in strada, lui è stato invitato da alcuni dei malviventi in un elegante bar nelle vicinanze, dove gli è stato offerto un caffè…allora i calciatori incazzati neri perché’ nessuno chiedeva loro un autografo hanno pestato a sangue Brunetta che passava da quelle parti per andare a comprare il pane e il latte. Insomma è stata una manifestazione varia e variegata ma ricca di gente ricca i quali tutti felici e contenti hanno deciso di invadere tutti i Pronto soccorso della capitale con i parlamentari, accorsi con urgenza per farsi medicare i profondi tagli provocati dalla manovra appena votata al Senato. Come è noto la gravità di questi tagli(mediamente di 350 € mensili e non a tutti) ha pesantemente inciso e sfregiato le loro splendide facce di c….. 
Ragazzi che sciopero, è stato… un vero successone!! 


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie, il commento è in attesa di moderazione.

♥ LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...