Effetti Immagini

Pagine

martedì 13 settembre 2011

Divide et impera...

Cari amici,
sono stanchissima,gentilmente invitata da Silvio che apprezza i miei consigli di Esperta Economista del settore, ho passato tutta la notte insieme allo stato maggiore del PDL a Villa San Martino a mettere a punto la manovra finanziaria che Berlusconi all'ultimo momento ha deciso di rivedere prima di ritirarsi a vita privata sull'isola di Mompracem ospite fisso con Gheddafi di Sandokan e Yannez. Molti di voi crederanno che per redigere una manovra di merda siano necessari solamente pochi minuti. Purtroppo non è così: il tira e molla sulla manovra economica, infatti, va avanti da moltissimo tempo e siamo stati ben 9 ore a discutere … preliminari inclusi. Vi faccio un riassunto di quello che ho vissuto in prima persona e poi ditemi se non rischio la mia famosa insanità mentale:
Per il Pdl, oltre a Berlusconi e Tremonti, erano presenti anche Gasparri, Alfano e Pinocchio (rivelatosi al termine dell’incontro l’esponente del partito con maggiore personalità). I pidiellini erano vestiti di tutto punto: giacca, cravatta, scarpe eleganti, giarrettiere (con B. non si sa mai)  orologio del Milan e preservativo bungatos...
Per il Carroccio invece s’è presentato con Bossi, la cui canottiera era macchiata  del famoso sugo alla matriciana bresciano Calderoli, vestito solamente con una pelle di dromedario ucciso da lui stesso a mani nude dopo avere bevuto 356 spritz; Maroni, vestito come uno del Pdl ma con degli occhiali del cazzius; e un tizio peloso tale PIPPO PETUS adescato per rivestire il ruolo di intellettuale del partito (qualcuno dice con la promessa di una candidatura a consigliere comunale di Gallarate), poi scopertosi IL TROTA travestito che serviva le merendine!!
L’incontro, dicevo, è durato in tutto 9 ore: un lasso di tempo decisamente congruo per scaccolarsi (Bossi), degustare degli ottimi  spritz fatti arrivare da Ischia (da Calderoli) e riallacciare i vecchi rapporti coloniali con le amazzoni di Gheddafi chiamate da Silvio per aiutarle a trovare lavoro in Italia (non riesce a non fare del bene, è più forte di lui)...
Mentre ognuno si faceva i cazzolini suoi, Gasparri si occupava di stilare la manovra, il tutto rigorosamente da solo. Ne è uscito fuori un provvedimento che prevedeva un contributo di solidarietà di 1000 euro sulle pensioni inferiori a 1000 euro, l’aumento di un anno dell’età pensionabile dei calciatori e l’accorpamento di Lazio- Campania - Brescia  e Crotone.
Quando ormai s’era fatto tardi e bisognava dire qualcosa ai giornalisti fuori Villa San Martino, Berlusconi, dopo aver stranamente bocciato gli emendamenti di Gasparri, ha buttato giù  4 cazzate e s’è presentato ai cronisti col solito fare trionfante: “Non metteremo le mani nelle tasche degli italiani”. Che in quel contesto suona un po’ come “Metteremo qualche altra cosa in qualche altra parte .....degli italiani”. Poi, dopo aver sparato altre minchiate col fucile di precisione, ha concluso: “Dopo le ultime modifiche ora la manovra è sicuramente cosa buona e giusta, essa colpirà sia i poveri che i miserabili e di tutto ciò il merito è della qui presente Shayra , nominata da me medesimo ministra per le pari disequita’ e addetta alle relazioni con lo zoo di Lussemburgo”.

Sigh…. Datemi del Lexotan vi prego!!!!



Nessun commento:

Posta un commento

Grazie, il commento è in attesa di moderazione.

♥ LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...