Effetti Immagini

Pagine

mercoledì 15 giugno 2011

Le osservazioni di un Commercialista

Forse mi sono sempre dimenticata di dire nei miei post sulle meditazioni quotidiane che scrivo, che nella vita sono un Dott. Commercialista, voi direte : e allora? Allora oggi libera da impegni ho esaminato bene quella che dovrebbe essere la NUOVA RIFORMA FISCALE  di Tremonti e mi permetto dall’alto della mia “ignoranza” di fare il sunto della medesima.
A parte gli obiettivi generali, che, se non fossero demagogici, potrebbero apparire apprezzabili - in quanto punterebbero a creare un blocco tra i lavoratori dipendenti e le imprese produttive – gratta gratta, nella sostanza le proposte presentate non andrebbero a favorire le classi meno abbienti.
Vediamo in sintesi perché.
 Tremonti parla di riforma fiscale a costo zero, il che significa senza nessun aggravio di costi per il bilancio dello Stato. E ciò andrebbe anche bene. Ma questa prima considerazione implica un corollario meno ottimistico: per ovvie ragioni la sua realizzazione andrà alle calende greche e creerà non poche difficoltà a coloro che a fine legislatura riceveranno dagli elettori il compito di governare.
La ventilata riforma tremontiana si basa su due principi cardini: ridurre le aliquote e trasferire l’imposizione dalle persone alle cose. Tradotto, quest’ultimo principio, vorrebbe dire l’aumento dell’Iva. Ora tutto ciò sottende una filosofia che, detto terra terra, significherebbe abbandonare il criterio dell’imposta progressiva per appiattirla attraverso l’aumento dell’imposizione indiretta. In pratica le aliquote sui redditi verrebbero tutte ridotte in percentuale e ridotte anche nel loro numero (da 5 a 3). In tal modo, ciò favorirebbe soprattutto i detentori dei redditi più alti; mentre l’eventuale aumento dell’IVA, necessario per far quadrare aritmeticamente i conti dello Stato, si scaricherebbe in egual misura su tutti i consumatori, con maggior peso sui detentori dei redditi più bassi.
Vi pare un ottima idea questa riforma tremontiana!!??

Infine, un ultima ingenua domanda: quella miriade di giovani disoccupati e precari che non riescono a trovare lavoro che 

beneficio avrebbero da simili provvedimenti!!??



Nessun commento:

Posta un commento

Grazie, il commento è in attesa di moderazione.

♥ LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...